Fattori di rischio

Quando invecchiamo ci potrebbe volere più tempo per provocare un’erezione e la turgidità del pene potrebbe non essere più come una volta. Delle volte potrebbe esserci bisogno che il partner o noi stessi stimolassimo direttamente il pene per provocare un’erezione. Questi sintomi possono indicare una problematica medica o possono essere legati ad assunzione di alcuni farmaci.

disfunzione-erettile-fattori-rischio-sangiorgiDiversi fattori di rischio contribuiscono alla problematica della disfunzione erettile inclusi:

>> Problematiche fisiche in particolare diabete o aterosclerosi coronarica

>> Fumo, che restringe sia le vene che le arterie riducendo l’afflusso di sangue agli organi e              causare a lungo andare un problema di disfunzione erettile

>> Essere in sovrappeso, specialmente se siete obesi gravi

>>  Traumi, specialmente se hanno danneggiato i nervi o i vasi che sono deputati all’erezione

>> Alcuni trattamenti chirurgici, quali la prostatectomia radicale per il cancro della prostata        o trattamenti radioterapici per alcune forme di cancro

>> Farmaci, inclusi antidepressivi, anti-istaminici, anti-ipertensivi, anti-ulcera, farmaci per         abbassare il colesterolo, farmaci antidolorifici, farmaci per il trattamento dell’ipertrofia                 prostatica

>>  Condizioni psicologiche, quali stress, ansia o depressione

>>  Abuso di alcool e droghe, specialmente se ne fate uso da tanto tempo

>> Ciclismo, che può comprimere i nervi e le arterie che portano sangue alla pelvi, può causare disfunzione erettile permanente o temporanea